Menu

Storia della Gelateria di Valenza

carrettino gelati valenza

Il 01 settembre 2014 la Gelateria Soban di Valenza ha festeggiato il suo 90° compleanno!

La Gelateria Soban (fondata Traiber e poi chiamata Pieruz) negli anni è diventata una vera e propria istituzione della città di Valenza in provincia di Alessandria.

piazza italia valenza

Venne infatti fondata dalla famiglia Traiber il 1° Settembre del 1923 in via 9 Febbraio, dove rimase un anno, prima di traslocare nella sede dove si trova ancor oggi, in Piazza Gramsci (allora Piazza Italia) al numero civico 23. 
Traiber (bellunese originario della Val di Zoldo, esattamente dal paese di Fornesighe) ne rimase proprietario fino al 1950, quando da Gattinara (No) arrivò la famiglia Pieruz (anch'essa di origine zoldana, imparentata con i Traiber) che ne rilevò l'attività mantenendone il nome.

gelateria soban esterno anni80

A quei tempi il negozio rimaneva aperto tutto l'anno, e, oltre ai gelati, durante la stagione fredda proponeva Pizza & Farinata (una tipica torta salata bassa preparata con farina di ceci, acqua sale e olio d'oliva) cucinate nei tegamini posti nel forno a legna.
La gelateria disponeva di un Carrettino dei Gelati, costruito a forma di gondola per ricordare il legame con la terra dalla quale provenivano i proprietari (il Veneto), con cui uno dei figli, Quinto, girava la città e tutto il circondario.
Il carrettino venne utilizzato fino al 1963: oggi, restaurato, viene mostrato in occasione di particolari manifestazioni, in attesa di essere donato all'erigendo Museo Del Gelato della Val di Zoldo.

tavolini soban

Nel dopoguerra famoso fu dehor all'aperto antistante la gelateria (utilizzato fino alla nevicata del 1974 che ne fece crollare il tetto, e ne provocò la rimozione) impresso come ricordo indelebile nella mente di molte generazioni di Valenzani, che lì vi passsarono gli anni spensierati della gioventù.
Nel 1973, alla morte della madre di Quinto (che di cognome faceva Traiber e a cui era intestata la licenza)la Gelateria cambia nome e diventa Pieruz

gelateria soban interno anni80
La famiglia Soban arrivò a Valenza nel 1977 per lavorare in società con il proprietario, fino alla sua morte, avvenuta l'8 settembre 1981.
L'anno seguente, il 1982, i coniugi Soban rilevarono l'attività dagli eredi Pieruz, cambiando così il nome della gelateria e dandole la denominazione attuale.
Fu infatti per motivi burocratici che si preferì cambiare l'antica insegna del negozio, nonostante si sarebbe potuta conservare, dato che, anche in questo caso, destino vuole che la moglie del Soban, proveniendo pure lei dalla Val di Zoldo, porti il cognome Pieruz.

sala gelateria soban

Nel 1980 venne fatta la prima ristrutturazione della gelateria con l'acquisto dei nuovi banchi refrigerati; nel 1984 fu creata una nuova sala allargando il negozio, con i tavolini questa volta posti all'interno della struttura, sfruttando una stanza contigua fino ad allora utilizzata come magazzino.
Negli anni '90 venne ripristinato il dehor all'aperto durante il periodo dei festeggiamenti per il patrono della città, S. Giacomo.
Nel 1994 avvenne la ritrutturazione più radicale: tolti i tavolini all'interno eliminando la sala con i posti a sedere, e aperta una nuova entrata sulla piazza, venne creato un unico spazio di vendita, abbattendo la parete centrale che divideva le due stanze, e realizzando così la sistemazione attuale.

valenza